Palermo, dopo l’incendio riapre il Ciro’s Spritz

Palermo. Si sono rimessi al lavoro subito e in soli nove giorni sono riusciti a cancellare le tracce della violenza mafiosa e a riaprire il loro locale: il Ciro’s Spritz, distrutto da un attentato del racket a meno di una settimana dall'inaugurazione. Oggi hanno festeggiato il loro ritorno offrendo da bere ai tanti palermitani che li hanno sostenuti.
Un segnale importante dato da chi ha avuto il coraggio di dire no al pizzo. " Non abbiamo mai pagato - dice uno dei soci - e non pagheremo. Ho denunciato l'attentato. Ora tocca agli investigatori".
Non c'é retorica dietro alle dichiarazioni del titolare del bar, un locale in pieno centro a due passi da piazza Politeama, nel cuore di Palermo. "Ci muove - spiega - la cultura del lavoro. Non potevamo lasciare in mezzo alla strada i nostri 11 impiegati. Dovevamo reagire".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati