Anziana uccisa a Genova: sei martellate alla testa

Genova. Sei colpi mortali alla testa, probabilmente con un martello. È quanto emerso dall'autopsia compiuta questa mattina da Marco Salvi su incarico del pm Vittorio Ranieri Miniati, sul corpo di Sebastiana Melis, l'ex infermiera di 70 anni trovata uccisa l'altra sera nel suo appartamento di Genova.
L'esame autoptico conferma le prime risultanze del medico legale ed ora la parola passa agli investigatori che dovranno dare un nome all'assassino e scoprire il movente di un delitto che per il momento assume le tinte di un giallo.
I carabinieri stanno ascoltando i conoscenti, i vicini di casa, i parenti della donna, ma al momento non sembrano emergere elementi che possano consentire di seguire una pista.
Resta improbabile l'ipotesi di una rapina finita male, considerato che dall'appartamento della vittima non mancano denaro e preziosi. Più credibile il fatto che la donna conoscesse il suo assassino e che gli abbia aperto spontaneamente la porta di casa, facendolo accomodare nello studio dove poi è stata uccisa.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati