Fragalà, appello di pm e carabinieri: "Chi ha visto, parli"

Si cercano nuovi testimoni per far luce sull'aggressione all'avvocato morto ieri pomeriggio dopo tre giorni di coma

Palermo. Oltre alle tre persone, già identificate, che hanno assistito alla mortale aggressione subita dall'avvocato palermitano Enzo Fragalà, sulla scena del delitto spuntano altri testimoni.
Dall'inchiesta condotta dai carabinieri, che stanno cercando di risalire alla loro identità, emergono, dunque, nuovi particolari. Per fare il punto sulle indagini, i militari del reparto operativo hanno, oggi, incontrato i pm che indagano sull'omicidio, Nino Di Matteo e Carlo Lenzi. "Chiunque abbia assistito al vile agguato - dicono i magistrati e gli investigatori del comando provinciale dei carabinieri - deve sentire un obbligo morale, prima ancora che giuridico, a collaborare, fornendo ogni elemento che, per quanto insignificante possa apparire, potrebbe rivelarsi importante per far luce sulla vicenda".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati