Donna del clan Scalisi torna in carcere

Secondo le indagini non presentava una patologia che rendeva incompatibile la permanenza in cella

Adrano. È tornata in carcere Concetta Scalisi, 57 anni, ritenuta ai vertici dell'omonimo clan mafioso di Adrano. Lo ha disposto la Procura della Corte d'appello di Catania che ha accolto l'istanza di revoca degli arresti domiciliare disposta dal Tribunale di sorveglianza di Catania.
La donna stava scontando agli arresti domiciliari, per una grave malattia, diciassette anni di una condanna definitiva per  associazione mafiosa e concorso in duplice omicidio. Secondo indagini eseguite dalla polizia la donna non presentava una patologia che rendeva incompatibile la permanenza in una struttura carceraria. La Procura ha disposto quindi il suo trasferimento in un istituto penitenziario.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati