E' morto Enzo Fragalà

Il penalista è deceduto dopo tre giorni di coma. Inutili le due operazioni dopo l'aggressione di martedì sera davanti al suo studio

Palermo. Tre giorni di coma. Ma alla fine, nonostante abbia lottato per sopravvive, il penalista Enzo Fragalà è morto. Le sue condizioni erano disperate. Sin dal primo momento. Da quando è stato colpito martedì sera davanti al suo studio a pochi metri dal tribunale di Palermo.
Fragalà, noto avvocato, ma anche consigliere comunale ed ex deputato del Pdl, è stato aggredito da un uomo col volto coperto da un casco integrale e armato da una mazza di legno. Trasportato al Civico in fin di vita, è stata subito una battaglia contro la morte, che alla fine ha perso. I medici non avevano lasciato molte speranze. Inutili le due operazioni, inutili i tentativi di tenerlo in vita.
E adesso resta il dolore dei familiari, dei colleghi, la rabbia degli avvocati che hanno già manifestato il loro allarme sospendendo le udienze. I carabinieri del reparto operativo coordinati dai pm Nino Di Matteo e Carlo Lenzi e dall'aggiunto Maurizio Scalia stanno indagando. Si parla di omicidio volontario e, almeno per il momento si sta seguendo la pista professionale puntando su quattro o cinque recenti casi trattati dal legale.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati