Il figlio di Fragalà: "Mio padre è forte, ce la farà"

Il giovane stanco ma non rassegnato all'ospedale Civico: "L'apparato cardiocircolatorio resiste e non lo abbandona. Siamo speranzosi"

Palermo. "La situazione è stazionaria, ma papà è forte e sta reagendo". Massimiliano Fragalà, il figlio dell'ex deputato An massacrato a bastonate due sere fa all'uscita dal suo studio legale, ha appena ritirato l'esito della Tac dopo il nuovo intervento chirurgico al quale è stato sottoposto il padre in nottata.
Il giovane, che accetta di parlare con i cronisti nell'ospedale Civico, dove il padre è ricoverato in Rianimazione, è stanco ma non rassegnato: "Papà sta lottando giorno dopo giorno, lo dimostra l'apparato cardiocircolatiorio che resiste e non lo abbandona. Aver superato con successo l'operazione di questa notte è già un passo in avanti...".
Insieme a Massimiliano si trovano la madre, Silvana Friscia, e la sorella Marzia, anche lei avvocato. I familiari del penalista, attorniati da una folla di parenti ed amici, non si sono mossi dall'ospedale: "Siamo qui ad aspettare - spiega il figlio di Fragalà - con la speranza che mio padre si riprenda al più presto. Siamo convinti che ce la farà".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati