A rischio 46 posti di guardia venatoria a Messina, proteste

Messina. "C'é il rischio concreto che nel 2010 non si svolga più il servizio di vigilanza venatoria e ambientale nella provincia di Messina". A lanciare l'allarme sono le segreterie provinciali della Fai Cisl, Flai Cgil e Uila Uil con i segretari Calogero Cipriano, Giovanni Mastroeni e Salvatore Orlando. "A rischio - ricordano i rappresentanti sindacali - ci sono i posti di lavoro di 46 persone hanno svolto il servizio sino al 31 gennaio 2010. Siamo profondamente preoccupati perché non vi è alcuna soluzione al momento".
I sindacati ricordano di avere aperto una trattativa con l'amministrazione provinciale e di avere presentato una proposta che prevedeva, nell'attesa della costituzione di una nuova società mista, la gestione diretta da parte della Provincia, utilizzando i 46 lavoratori in atto occupati a tempo determinato. Ma l'amministrazione provinciale ha comunicato l'impossibilità della gestione diretta del servizio perché andrebbe a intaccare il patto di stabilità. I lavoratori ritengono grave tale decisione e hanno proclamato per domani una giornata di protesta davanti alla presidenza della Provincia di Messina.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati