Culture diverse, rapporti da curare

Una meravigliosa avventura in Giappone alla scoperta di un nuovo mondo, insieme a bambini di 5 anni e i loro disegni di Pinocchio

Dieci anni fa iniziava la mia splendida avventura con il Giappone. Sono una insegnante della scuola dell'infanzia dell'istituto comprensivo di Torretta e quando nel 2000 ero incaricata presso l'istituto comprensivo di Cinisi mi venne proposto di partecipare ad un progetto con il Giappone dove venivano coinvolti i nostri bambini di 5 anni attraverso la realizzazione di disegni che rappresentassero la favola di Pinocchio da esporre in una mostra dedicata. Questa iniziativa mi ha permesso di conoscere la signora Kazue Harashina di Tokyo e da cui si è sviluppata una lunga e bellissima amicizia che prosegue tutt'oggi grazie allo scambio di mail, telefonate e visite.

Quest'anno ho voluto ripetere questa esperienza coinvolgendo anche le scuole del territorio quali Capaci , Isola delle Femmine e l'Accademia di Belle Arti di Palermo, anch'essa presente nel precedente progetto. Tale iniziativa è piaciuta tanto che anche una nostra collega della Slovacchia, in servizio nel nostro istituto per il progetto Comenius, ha voluto partecipare facendo realizzare dei disegni ai bambini della scuola infanzia della sua città Slovacca di Zvuolen i quali saranno esposti anch'essi nella mostra organizzata. Ho creduto sin dall'inizio in questo progetto ed il primo a crederci è stato il mio dirigente scolastico, professore Luigi Cona il quale con vero entusiasmo mi ha sostenuto ed ha collaborato fattivamente dimostrando grande sensibilità per tali importanti iniziative che valorizzano sia i rapporti interculturali, sia la conoscenza di popoli di altre culture e tradizioni. La realizzazione di questo progetto ha richiesto non pochi sforzi sia dal punto di vista logistico che di coordinamento ed espositivo per cui è stato necessario uno sforzo sinergico da parte di tutti i docenti delle Scuole dell'infanzia predette, dei loro dirigenti scolastici, dei Sindaci ed assessori alla Pubblica Istruzione. Anche la disponibilità della Villa Castelnuovo di Palermo grazie al responsabile delle Attività Culturali dell'assessorato alla Pubblica Istruzione, Cecilia Villanova, rende ancor più gratificante la mostra che con tanto entusiasmo speriamo venga gradita da tanti visitatori.
*Insegnante Istituto comprensivo Torretta

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati