Smog, Faraone: niente auto nelle piazze storiche e nei weekend

La ricetta del capogruppo del Pd al Comune: dal 2000 il sindaco ha azzerato la qualità dei servizi di trasporto pubblico, triplicando i costi

Palermo. La pedonalizzazione delle piazze storiche di Palermo (San Domenico, Borsa, Bologni, Bellini e piazza Marina) e la chiusura al traffico del centro storico, dal Teatro Massimo alla stazione centrale, tutti i weekend e nei giorni festivi. Queste sono alcune delle proposte del capogruppo del Pd al Comune di Palermo, Davide Faraone.
"Solo così - ha detto Faraone - con interventi strutturali e non tampone come ormai ci ha abituato l'amministrazione comunale, si può realmente risolvere il problema dello smog e il continuo sforamento dei livelli di Pm10".
Il Pd propone inoltre il trasferimento dei bus extraurbani da via Balsamo al parcheggio di via Basile; dei bus turistici al parcheggio di via Balsamo, l'istituzione di “navette” per il trasporto dei turisti in città e l'imposizione  della fascia oraria obbligatoria per il carico e scarico merci per gli automezzi pesanti nel centro urbano.
"Dal 2000 ad oggi - ha aggiunto Faraone - il sindaco Cammarata è stato solo in grado di azzerare la qualità dei servizi di trasporto pubblico ma nello stesso tempo triplicando i costi. Lo prova, un dato su tutti, lo scarso numero di autobus Amat: 250 da 549 nel 2007). Non solo sono diminuiti i mezzi pubblici ma in media il prezzo è tra i più alti in Italia".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati