Enna, quattro ordinanze di custodia per ingressi "facili" di immigrati

Secondo gli inquirenti gli indagati erano in grado di agevolare l'entrata e la permanenza di centinaia di extracomunitari, tutti in condizione di clandestinità, cercando di regolarizzarli tramite la richiesta dei nulla osta al lavoro subordinato

Enna. Agenti della Digos stanno notificando quattro ordinanze di custodia cautelare in  carcere emesse dal Gip del Tribunale di Enna nei confronti di alcuni italiani e stranieri ritenuti responsabili, in concorso tra loro, di violazioni delle disposizioni contro le immigrazioni
clandestine, favoreggiamento dell'immigrazione clandestina, produzione, traffico e detenzione di sostanze stupefacenti. Gli indagati sono delle province di Enna, Catania e Cosenza. Secondo gli inquirenti erano in grado di agevolare l'ingresso e la permanenza  di centinaia di extracomunitari, tutti in condizione di clandestinità, cercando di regolarizzarli tramite
la richiesta dei nulla osta al lavoro subordinato. I dettagli dell'operazione, denominata in codice "Ingresso facile" saranno illustrati in una conferenza stampa che si terrà in mattinata nella Questura di Enna.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati