Catania, protesta per mancata riassunzione dei precari

Catania. I lavoratori stagionali del  Consorzio di bonifica 9 sono riuniti in assemblea permanente  davanti alla sede dell'ente, in via Centuripe, a Catania per  protestare contro la mancata riassunzione di 36 precari. Lo  rende noto la Cisl etnea Alcuni di loro stanno attuando lo  sciopero della fame. Fai Cisl, Flai Cgil e Filbi Uil hanno  proclamato lo stato di agitazione di tutti i lavoratori del  consorzio di bonifica.  "Abbiamo chiesto un intervento della Prefettura e della  Regione - affermano Pippo La Spina, della segreteria provinciale  Fai Cisl, e Corrado Bertucci, della Rsa Fai Cisl aziendale -  perché si proceda alla riassunzione come previsto dall'impegno  preso. Oltre ai posti di lavoro sono a rischio i servizi di  manutenzione e la stagione irrigua". "D'altra parte la situazione del consorzio di bonifica  catanese è migliore - aggiungono - rispetto a quella degli  altri e la riassunzione dei lavoratori potrebbe essere fatta  anche sfruttando le risorse che il consorzio oggi ha. Si  facciano sentire le istituzioni"

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati