Rifiuti a Palermo, Amia paralizzata

Congelati da una sentenza i pagamenti di manutentori e fornitori. Si bloccano molte attività. Torna la spazzatura in molte strade

Palermo. Gli autocompattatori guasti non possono essere riparati e restano in deposito. I fornitori non pagati non portano più il bitume. Così si bloccano molte attività dell'Amia, l'azienda che a Palermo si occupa di raccolta dei rifiuti e manutenzione stradale. Sono gli effetti di una sentenza del tribunale fallimentare che vieta i pagamenti decisi prima della dichiarazione dello stato di insolvenza.
Maggiori dettagli sull'edizione di Palermo del Giornale di Sicilia in edicola oggi.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati