Frane in Sicilia e Calabria, gruppi razzisti su Facebook

In seguito ai disastri che hanno colpito San Fratello e Maierato, con la perdita di tantissime case per tutti gli abitanti, sul social network alcuni utenti contro il meridione

Messina. Dopo il grave dissesto idrogeologico , non mancano le reazioni a sproposito degli utenti di Facebook. Alcuni membri del social network hanno formato gruppi che possono essere ben definiti razzisti; ‘Stanno franando Sicilia e Calabria..FINALMENTE’, questo è il titolo del gruppo , ‘Approfittate di questa pioggia per lavarvi e per farvi comprare le case nuove’ , scrivono gli amministratori del gruppo. Meridionali e settentrionali commentano il gruppo con espressioni di sconforto, di vergogna per il gruppo stesso, di tristezza per le parole usate senza alcuna motivazione valida, e gridano ad alta voce che il gruppo venga chiuso immediatamente.Gli avvenimenti accaduti pochi giorni fa, nel comune dei Nebrodi e a Vibo Valentia, hanno scosso l’intera popolazione per le conseguenze verificatesi in seguito ad essi. A San Fratello , in Sicilia, paese in stato di calamità, la frana minaccia di colpire l’intero paese così che gli evacuati sono circa 2000; l’onda della frana , si è abbattuta anche nei paesi vicini, causando l’inagibilità di scuole, luoghi pubblici, chiese, scuole e abitazioni. L’evento ha causato problemi per moltissime persone, tra cui numerosi lavoratori pendolari , ‘ Una nostra collega purtroppo ha perso la casa e non può dunque tornare momentaneamente a fare lezione qui a scuola’ , dichiara la professoressa Morici , del Liceo Classico Vittorio Emanuele II di Palermo.  Anche a  Maierato, paese di Vibo Valentia, il pericolo non è ancora del tutto scomparso e l’evacuazione è in corso. Le prime 300 persone sono state già trasferite in luoghi più sicuri .

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati