Agricoltori protestano nell'Agrigentino

Trattori davanti alla sede del municipio di Santa Margherita Belice e sala consiliare occupata a Canicattì. "Il ministro Zaia non ha mantenuto gli impegni"

Agrigento. Protestano da stamattina circa 200 agricoltori della Valle del  Belice aderenti ai comitati spontanei che si sono costituiti nei  mesi scorsi. Sono circa un centinaio i trattori in piazza Matteotti, all'altezza del palazzo municipale di Santa Margherita Belice. Un gruppo di produttori ha occupato l'aula consiliare del Comune, un altro  presidia il tetto del palazzo comunale, la villa del  "Gattopardo".
"Gli impegni presi con noi dal governo e dal ministro Zaia  non sono stati mantenuti - dice Melchiorre Ferraro, coordinatore  dei comitati spontanei - e non ci rimane altro da fare che  denunciare ancora una volta le nostre difficoltà. I costi di  produzione e la crisi di mercato mettono a repentaglio migliaia  di posti di lavoro; abbiamo chiesto la dichiarazione dello stato  di crisi, ma nessuno ci ha ancora ascoltato". Alla protesta aderiscono i produttori di Santa Margherita,  Menfi, Montevago e Sambuca di Sicilia.
Protesta degli  agricoltori anche nella sala consiliare del Comune di Canicattì, in  provincia di Agrigento. L’agitazione ha costretto il presidente Luigi Lalicata a programmare in altra sede i lavori d'aula previsti per domani pomeriggio, che si svolgeranno nella sala conferenze di Palazzo Stella, sede di rappresentanza del Comune.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati