Grave l'attore palermitano Giorgio Li Bassi

L'artista è ricoverato in rianimazione all'ospedale Villa Sofia, diventato meta del pellegrinaggio dei colleghi, accorsi al capezzale per stare vicino all'amico. Per i medici ci sono poche speranze

Palermo. Ricoverato in gravi condizioni alla rianimazione di Villa Sofia, l'attore palermitano Giorgio Li Bassi. L’ospedale è stato meta di un pellegrinaggio vero e proprio degli attori di Palermo: da Giacomo Civiletti e Lollo Franco ai giovani attori della compagnia di Emma Dante, e nel tardo pomeriggio è arrivato anche il sindaco Diego Cammarata. Domenica mattina l'attore è stato colpito da un ictus e subito ricoverato, ma i medici non lasciano molte speranze. Giorgio Li Bassi è tra gli attori più amati: il giornalista e drammaturgo Salvo Licata gli cucì addosso, alla fine degli anni Settanta, la maschera di Peppe Schiera, il poeta di strada, sbeffeggiatore dei gerarchi fascisti. Li Bassi divenne immediatamente la stella dei Travaglini, il locale dove è nato il cabaret palermitano, in via XX settembre. Dopo una breve parentesi romana Li Bassi tornò in Sicilia da dove non si è più allontanato, diventando uno dei protagonisti del teatro più autentico della città, al fianco di Gigi Burruano, Giacomo Civiletti, Raffaele Sabato. Per Telegiornale di Sicilia Giorgio Li Bassi è stato uno dei cavalli di razza degli esordi: "Amici per la Palla", "Il mercante in fiera" e "Gli zii d'America". Tra i suoi lavori teatrali, "Mano Mancusa" di Burruano e Scaldati, "Da grande voglio fare San Giuseppe", "Scusi, permesso, c'è nessuno?", la prima ripresa di "Palermo, oh cara".. E via, tanto altro, le rassegne di Montepellegrino con Raffaele Sabato, l'amicizia con Gigi Burruano, qualche anno buio. Fino alla scoperta di Emma Dante e al suo rilancio in "Mishelle di Sant'Oliva".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati