Bovo infuriato con Zamparini: "Offese gratuite"

Il difensore si assume le responsabilità per gli errori di sabato all'Olimpico: "Il presidente ha esagerato, ho sempre dato il massino a Palermo"

Palermo. Ci mette la faccia Cesare Bovo, dopo gli errori nella partita di sabato contro la Roma,  persa per 4-1 dal Palermo. Non è stata una casualità la sua presenza nella conferenza stampa di oggi al Tenente Onorato. A fine partita è stato il giocatore preso più di mira da stampa, tifosi e dal presidente Zamparini per l’autogol, che ha provocato l’1-0 della Roma e soprattutto per lo svarione che ha portato al 2-0 di Baptista.
Proprio per quest’ultimo gol, Bovo si prende tutte le responsabilità del suo errore, ma non ci sta proprio ad accettare le critiche del presidente Zamparini, che a caldo aveva definito il numero 5 del Palermo un giocatore da circo per la prestazione offerta all’Olimpico. «Mi hanno dato fastidio le critiche del presidente, perché sono state esagerate. Inoltre, credo siano anche state offese gratuite, perché è andato sul personale. Non credo di meritare da lui critiche così pesanti, perché credo di avere fatto vedere a Palermo, in questi anni, sempre una certa costanza nelle mie prestazioni». Non ha nascosto, dunque, il suo stato d’animo Bovo, che, però, subito dopo getta subito acqua sul fuoco. «Non voglio fare un caso di questa vicenda, anche perché ciò che è successo a me, è capitato altre volte ad altri miei compagni».
Esaurita la querelle su Zamparini, Bovo è passato poi ad analizzare l’andamento del Palermo nelle ultime due trasferte, invitando a non fare drammi. «Credo sia stata solo una coincidenza il fatto di avere preso otto gol nelle trasferte di Bari e Roma, e penso questo, perché la squadra in queste partite ha sempre giocato bene, creando tanto e dimostrando di essere presente in campo». Non dite, però, a Bovo che ad aver portato fuori carreggiata il Palermo in questa partita siano state le ambizioni da Champions. «Nello spogliatoio non abbiamo mai parlato di Champions League. Dunque, non credo che questa sconfitta debba distruggere tutto ciò che di buono abbiamo fatto fino ad ora. Anzi, questa sconfitta può solo stimolarci a fare meglio». La Lazio sarà domenica il prossimo avversario dei rosa al Barbera e alla domanda se sarebbe stato meglio incontrare la Lazio dell’ex Ballardini, Bovo risponde con una battuta. «No, perché contro quella Lazio abbiamo perso in Coppa Italia».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati