"Apologia" della mafia al Grande Fratello, proteste senza fine

Sono indignata del fatto che persone come Massimo Scattarella vengano presentate in tv come persone umili con valori ed elogi e molti ragazzi ne prendano addirittura esempio. Non capisco perché possa sguazzare da un programma a un altro prendendosi elogi e stima che non merita. Io mi vergogno per lui ci sono milioni di persone che hanno perso i propri cari per la mafia ed è un dolore sentire che elementi come il signor Massimo Scatterella elogino la mafia italiana. Quindi vi chiedo per noi giovani che questo individuo non entri più nelle nostre case attraverso la tv. È una vergogna anche per i ragazzini che sentono ciò che dice della mafia grazie e scusate per lo sfogo.
Mery Sarra

Massimo Scattarella e Carmela Gualtieri, in diretta italo-spagnola 'Grande Fratello - Gran Hermano', si macchiano del reato di apologia di mafia. Scattarella si spreca in elogi, Gualtieri conferma e non si dissocia. Faccio notare che Carmela Gualtieri (originaria di Catania) è ancora nel gioco.
Marco Sabbia

Buonasera, vi scrivo con la rabbia nel cuore dopo l'ennesimo fatto sconcertante targato “gli individui che popolano oggi la nostra televisione”.
Un uomo, tale Massimo Scattarella, tra l'altro già “punito” (se per punito si intende continuare ospitarlo in trasmissioni televisive e permettere che lo si accolga con cori da stadio) per una bestemmia, si è permesso nei giorni scorsi di elogiare un'associazione che semina morte e malavita da qualsiasi angolo la si guardi come la mafia.
Parole come “il capo dei capi è bello”, “la mafia italiana ha cervello”, sono assolutamente imperdonabili oltre che irrispettose per chi, a causa dell' associazione che costui tanto elogia, ha perso gratuitamente una persona cara.
Io mi vergogno di essere rappresentata non solo come essere umano, ma anche all'estero, da un omuncolo come questo, e chiedo a voi di rendere pubblico questo scandalo che non si può insabbiare, e di punire un simile personaggio che oggi viene presentato ed accolto in tv come un re.
Vi ringrazio per la vostra attenzione e confido in una vostra azione.
Anna Sorano

Salve. Siamo assidui telespettatori del Grande Fratello. Abbiamo visto il video dove Massimo Scattarella, concorrente di questa edizione del Grande Fratello, già squalificato per aver bestemmiato, esalta la mafia italiana, definendola come una "cosa di cuore".
Non è possibile che un italiano elogi la mafia, tanto meno che lo faccia in un paese straniero e davanti le telecamere.
Gianluca Guardo

Vergognoso. Questa è davvero la tv che vogliamo vedere? L'ignoranza di un individuo può davvero avere una vetrina nazionale a disposizione per poter esprimere se stesso in questo modo?
Alessia Minerva

Ciao, vi scrivo per segnalarvi di un fatto molto grave accaduto in Spagna quando due concorrenti del Gf 10 hanno portato un aspetto dell'Italia abbastanza penoso. Soprattutto Massimo Scattarella, il quale ha vantato la mafia italiana dicendo che è intelligente e che ha dei valori come la famiglia. È un'oscenità che un ragazzo la pensi così e che a maggior ragione non dovrebbe essere presente in tutte le trasmissioni.
Valeria Guagnozzi

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati