La Sicilia nella morsa del maltempo

Piogge e raffiche di vento in tutta l'Isola. Allagamenti in provincia di Palermo e di Caltanissetta, danni anche a Licata. Intasati i centralini della protezione civile. Paura per le frane in provincia di Messina

Palermo. Il maltempo che da due giorni sta flagellando la Sicilia, con piogge e raffiche di vento, continua a causare disagi e danni. Il fiume Platani, uno dei corsi d'acqua più grandi dell'isola, ha rotto gli argini tra Campofranco e Milena, nel nisseno, provocando l'allagamento delle campagne circostanti. Anche il torrente Frattina nei pressi di Mezzojuso, un paese del Corleonese a venti chilometri da Palermo, è esondato.
La centrale operativa del dipartimento regionale della Protezione Civile ha ricevuto nuove segnalazioni anche per quanto riguarda episodi di dissesto idrogeologico nel messinese. Dopo la frana che ieri ha colpito il comune di Raccuja, con un'ordinanza di sgombero per 15 abitazioni, un altro vasto smottamento si registra a San Fratello, sui Nebrodi. In contrada Raia la sede stradale è stata interessata da un cedimento e due case, che erano disabitate, sono state dichiarate inagibili. Infine numerosi allagamenti sono stati segnalati nel centro storico di Licata, in provincia di Agrigento.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati