Il ritorno delle Vibrazioni

La band di nuovo sulle scene con il quarto album dal titolo "Strade del Tempo". E a marzo un piccolo tour per presentarlo

Roma. Le Vibrazioni ritornano in scena con il nuovo album, il quarto. La band si è presa un anno intero per scriverlo e realizzarlo. Il risultato è un progetto musicale maturo aperto a sonorità più attuali. La passionalità della band, il marchio artistico che ha fatto spopolare il gruppo presso il pubblico dei giovani, si evolve in una nuova direzione. Una nuova strada quasi obbligata, adesso che i musicisti hanno superato il decimo anno di carriera. Il titolo dell’album infatti è “Strade del Tempo”. "Finalmente mi sono liberato dall'ansia da singolo – spiega Francesco Sarcina, il cantante leader della band - per la prima ho lavorato senza sentire la pressione di dover incidere un'altra 'Dedicato a te'. Quella resta il classico esempio di evento giusto arrivato al momento giusto. Ma non si può passare la vita a fare le stesse cose o a inseguire gli stessi suoni. E' bello anche pensare di registrare canzoni che in un modo o in un altro siano in grado di accompagnare la nostra vita e quella di chi ci ascolta”. Particolarità dell’album sono gli arrangiamenti degli archi curati da Davide Rossi, arrangiatore dei Coldplay, che hanno visto anche la partecipazione della prima arpa della Scala di Milano Cecilia Chailly. "Credo che questo sia un album che ci avvicina a un sound contemporaneo – dichiara il chitarrista e tastierista Verderi -. Non abbiamo intenzione di tradire il nostro amore per il rock classico ma pensiamo sia giusto non essere troppo vincolati al vintage".
In marzo le Vibrazioni faranno un piccolo tour nei club per presentare dal vivo 'Le strade del tempo': il 18 saranno a Torino, il 19 a Trezzo (Mi), il 20 a Cesena, il 25 a Firenze, il 26 a Roncade (Tv), il due aprile a Reggio Emilia. "Ma in estate - dicono Sarcina e Verderi - faremo un bel giro e suoneremo nei festival".

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati