Ranieri: "Palermo? Piedi per terra o si scivola"

L'allenatore dei giallorossi predica prudenza in vista della sfida di sabato contro i rosanero. "Non voglio illudere nessuno, è meglio continuare a volare bassi, ma non posso impedire di sognare"

Palermo. "Le scommesse fatele voi, noi dobbiamo lavorare e lottare con noi stessi". Non chiedete a Claudio Ranieri di puntare un euro sulla vittoria del campionato della Roma. L'allenatore giallorosso vuole concentrarsi sulla gara di domani con il Palermo per cui avrà a disposizione anche Totti (che in settimana si era fermato per un problema al tendine del ginocchio destro e per cui sta seguendo una cura antinfiammatoria oltre ad un lavoro specifico). "I nostri obiettivi? Rimanete con i piedi per terra, altrimenti scivolate". Fa dell'ironia Ranieri riferendosi anche alla nevicata che nella mattinata di oggi si è abbattuta sulla capitale e che ha impedito alla squadra di allenarsi sul campo. "Non è un problema per noi - spiega l'allenatore - quello che dovevamo fare lo abbiamo fatto durante la settimana, la rifinitura l'abbiamo fatta in palestra". La notizia di oggi è sicuramente la convocazione di Totti per la partita di domani. "Domani lo vedremo, lo gestirò come potrò, ho già parlato con lui e ci parlerò ancora. Francesco é uno di quei giocatori che vogliono giocare sempre. Ci sono calciatori che ti sanno dire se stanno bene o male, lui mette sempre il cuore, il suo essere capitano e la sua voglia di dare l'apporto alla squadra sono al di sopra di tutto e questo per lui non va bene. Quindi dovrà essere l'allenatore a decidere". Domani Totti potrebbe andare in panchina, per non correre rischi visto che Vucinic e Baptista sono a disposizione. Per la Roma non sarà una partita facile quella di domani, come spiega Ranieri. "Il Palermo, a parte la partita persa con il Bari, era da novembre che non perdeva. Ha fatto ottimi risultati, è in salute, determinata e pratica. Davanti poi ha giocatori di valore, Miccoli e Cavani e un gioiello come Pastore. E poi Delio Rossi, uno navigato e che conosce la Roma come le sue tasche". La partita di domani è importante, visto che la squadra ha raggiunto il secondo posto, ma per l'allenatore non c'é una gara che conta più di un'altra. "E' importante quella di domani come lo sarà quella con il Panathinakos. Sono tutti esami, ogni partita per noi vuol dire tanto. Vogliamo lottare con noi stessi". La Roma ha recuperato Totti, oltre a Vucinic e Pizarro. "Stanno tutti bene - spiega Ranieri - io non ho mai giocato senza avere nulla gli acciacchi fanno parte del mestiere"

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati