Monete e reperti in vendita su internet: denunce a Siracusa

Siracusa. Monete di diverse epoche e altri reperti archeologici, tutti frutto di scavi clandestini, erano messi in vendita sul web. A scoprire il traffico di reperti su internet sono stati i carabinieri del nucleo tutela patrimonio culturale di Siracusa che hanno effettuato quattro perquisizioni domiciliari, denunciando altrettante persone per impossessamento illecito di beni culturali appartenenti allo Stato.
Sono state sequestrate 576 monete antiche, in bronzo e argento, riconducibili a zecche greche, romane, bizantine e arabo-normanne, decine di altri reperti fittili e in metallo e metal detector. Tutti i reperti recuperati saranno consegnati alla Soprintendenza di Siracusa.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati