Palermo, 10 milioni di euro per interventi nelle scuole

L’Amministrazione comunale di Palermo interverrà con opere di rifacimenti dei tetti, di riparazione o realizzazione degli impianti di riscaldamento, di ripristino degli intonaci interni ed esterni in 48 scuole cittadine. A deciderlo il sindaco Cammarata. Utilizzati i fondi Cipe.

Palermo. L’Amministrazione comunale di Palermo interverrà con opere di rifacimenti dei tetti, di riparazione o realizzazione degli impianti di riscaldamento, di ripristino degli intonaci interni ed esterni in 48 scuole cittadine. Lo ha deciso il sindaco Diego Cammarata che ha stabilito la destinazione di 10 milioni di euro provenienti dai fondi Cipe per realizzare il rifacimento delle coperture, la manutenzione straordinaria ed ordinaria degli intonaci e la riparazione o realizzazione degli impianti di riscaldamento in 48 plessi cittadini fra scuole materne, elementari e medie. Il sindaco ha discusso oggi del programma di intervento con Confindustria e sindacati ottenendo un consenso collettivo all’iniziativa e raccogliendo anche suggerimenti e proposte. All’incontro hanno partecipato gli assessori all’urbanistica Milone e alle manutenzioni Rappa, il presidente di Confindustria Palermo Salerno e il presidente dell’Ance Di Giovanna e i segretari della Cisl Milazzo e della Uil Ferro. “Credo che l’intervento sulle scuole - spiega Cammarata - abbia un duplice valore. Quello di restituire ai nostri bambini e ragazzi luoghi del tutto sicuri e più confortevoli, in cui sia più facile e piacevole svolgere l’attività didattica, anche quella relativa ad un eventuale tempo prolungato. D’altra parte uno stanziamento di questa entità consentirà anche una ripresa dell’attività delle imprese edili ed impiantistiche cittadine con una ricaduta occupazionale certa”. Cammarata ha dato in questo modo una positiva risposta anche ad una esplicita richiesta dei sindacati che avevano richiamato l’attenzione del sindaco proprio sulla necessità di dare nuovo impulso al settore edile cittadino. Le scuole su cui il Comune interverrà appartengono all’intero territorio cittadino, dalle zone più centrali a quelle periferiche: dalla De Gasperi alla Falcone, dalla La Masa alla Antonio Ugo, dal Garzilli alla Boccadifalco, dalla Borgo Nuovo alla Turrisi Colonna.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati