G8 alla Maddalena, Bertolaso indagato e pronto a dimettersi

Il capo della Protezione civile accusato di corruzione. Arrestato il suo vice Angelo Balducci

Roma. Nell'arco di una decina di giorni da potenziale ministro a indagato. È stata una parabola tanto rapida quanto inaspettata quella di Guido Bertolaso, Capo, ora dimissionario, della Protezione civile e jolly del Governo per risolvere qualsiasi emergenza, da quella dei rifiuti in Campania al terremoto in Abruzzo.
Lo scorso 29 gennaio, dall'Aquila, il Presidente del consiglio lo aveva candidato a guidare un dicastero: "Credo che tutti possano immaginare che dopo l'exploit straordinario che Guido ha fatto in questi dieci mesi, il minimo che possiamo dargli come riconoscimento  e merito - aveva detto il Premier - é la nomina a ministro da parte del presidente del consiglio". Un attestato di stima che aveva spazzato via polemiche e dubbi sollevati dalla querelle nata, pochi giorni prima, sulla questione Haiti, tra il ministro degli Esteri Frattini e il capo della Protezione civile.
Sembrava essere superato anche l'imbarazzo creato da un'inchiesta sulle condizioni delle opere a La Maddalena per il G8: Bertolaso, in un sopralluogo con i giornalisti la scorsa settimana, aveva illustrato il futuro dell'ex Arsenale e degli altri siti realizzati, respingendo al mittente qualsiasi critica: "Le strutture realizzate nell'isola non sono in stato di abbandono, anche se c'é qualche lavoro di manutenzione da fare, ma anzi nell'isola è stata fatta la più grande bonifica di sempre, che ha permesso di trasformare un luogo che era una fogna in un polo navale e turistico tra i più importanti del Mediterraneo".
Stamani l'imprevedibile accelerata, con l’arresto di Angelo Balducci, vice di Bertolaso e incaricato dell'attuazione delle opere per il G8 alla Maddalena, arrestato dai carabinieri del Ros nell'ambito dell'inchiesta sugli appalti per i lavori in Sardegna. Balducci è attualmente presidente del Consiglio superiore dei lavori pubblici. Oltre a Balducci arrestate anche altre persone. Il capo del Dipartimento della Protezione civile Guido Bertolaso è indagato per corruzione nell'inchiesta svolta dalla magistratura di Firenze sugli interventi eseguiti alla Maddalena in vista del G8 dello scorso anno, poi spostato all'Aquila.
Una notizia immediatamente seguita dalla decisione di Bertolaso di rimettere tutti i suoi incarichi: "Per non intralciare l'operato degli organi inquirenti" ha spiegato aggiungendo di essersi sempre definito "un servitore dello Stato" e dunque, anche in questo caso, di voler rimanere a disposizione del suo Paese.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati