Ex direttore carcere Marsala condannato a 6 mesi

Pena inflitta a Nicolò Raimondo, 60 anni, per peculato e falso ideologico. Assolti l'ex comandante delle guardie e un ispettore della polizia penitenziaria

Marsala. L'ex direttore del carcere di Marsala Nicolò Raimondo, 60 anni, è stato condannato a 6 mesi di reclusione, per peculato d'uso e falso ideologico, dal gup Caterina Greco. Assieme all'ex direttore, con rito abbreviato sono stati processati, per peculato e truffa ai danni dello Stato (ipotesi di assenteismo), anche l'ex comandante delle guardie dello stesso carcere, Giuseppe Bellomo, e un ispettore della polizia penitenziaria, Leonardo Giacalone, entrambi di 48 anni. Bellomo e Giacalone sono stati, però, assolti.
Secondo l'accusa, il 19 marzo 2009, i tre imputati lasciarono il carcere di Marsala intorno alle 12.30 per recarsi, con l'auto di servizio (e dunque consumando benzina pagata dallo Stato), a pranzo in un ristorante a circa 11 chilometri dal centro cittadino, mentre sul registro delle firme del personale fu attestata la presenza in servizio di Bellomo e Giacalone fino alle 14. E ciò, sempre secondo l'accusa, con la complicità dell'ex direttore, che avrebbe, inoltre, falsamente attestato che l'auto era uscita dal penitenziario per "rappresentanza in sede con autorità dirigente". A condurre l'indagine, coordinata dal procuratore Alberto Di Pisa, è stata la sezione di pg della Guardia di finanza della Procura di Marsala.  

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati