Cassani: "Nazionale? Non ci penso, però..."

È uno dei migliori momenti per lui e per la sua squadra, da quando è a Palermo, e proprio per questo motivo, al momento, Mattia Cassani non vuole sentire parlare di nazionale. «Poi se dovesse arrivare una chiamata per il Sud Africa sarei felicissimo, ma questo è un momento caldissimo della stagione, in cui ci sono tante squadre che lottano per pochi posti in Europa e tra queste ci siamo anche noi», ha detto Cassani in conferenza stampa allo stadio Barbera. Il momento per il Palermo è d’oro e la classifica sorride, «e tutto ciò stimola a fare ancora meglio – ha continuato Cassani -. L’importante è continuare a pronunciare la parola umiltà all’interno dello spogliatoio, lasciando stare, invece, altre parole come Champions League». Il terzino destro del Palermo ripete che la forza di questa squadra è il gruppo. Un gruppo che è riuscito a fare inserire nel migliore dei modi giovani e stranieri nei meccanismi di una squadra, trascinato da senatori, come Liverani. A proposito di Liverani, il vice capitano rientra a Roma dopo la squalifica. «Fabio è un giocatore dalle caratteristiche uniche, ma chi lo ha sostituito ha fatto benissimo – ha affermato Cassani - e mi riferisco in particolare a Nocerino, che, da quando è arrivato Rossi, sta facendo benissimo». E proprio l’arrivo di Delio Rossi ha dato la sterzata decisiva alla stagione del Palermo, come lo stesso Cassani ha ammesso. «Mister Rossi ci ha subito trasmesso un paio di idee chiare, che hanno fatto crescere in noi la consapevolezza nei nostri mezzi. Consapevolezza che ha fatto anche crescere la nostra personalità in trasferta». Personalità che il Palermo cercherà di fare vedere sabato nella insidiosa trasferta di Roma. Napoli e Milan erano due squadre con una lunga striscia positiva, e anche la Roma è nella stessa situazione. Se è vero che i numeri lasciano il tempo che trovano, come Cassani ha detto in conferenza, è anche vero che il Palermo contro squadre in forma si esalta. Ancora una volta servirà il miglior Palermo per fare punti all’Olimpico. «Sarà un banco di prova importante. Ritengo la Roma la squadra più in forma del campionato. Andremo lì per fare la nostra partita, convinti di aver ritrovato la personalità giusta per le partite fuori casa».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati