"A rischio 200 processi di mafia"

Ecco l'esito della verifica chiesta dal ministro della Giustizia Angelino Alfano dopo la recente sentenza della Cassazione

Roma. Sarebbero circa 200 i processi a rischio a seguito della recente sentenza della Cassazione che ha attribuito alle Corti di Assise, anziché ai Tribunali, la competenza a processare capimafia imputati di reati in presenza di particolari aggravanti con previsione di pena superiore a 24 anni. Questo - secondo quanto si è appreso - l'esito del monitoraggio chiesto dal ministro della Giustizia Angelino Alfano su quali e quanti saranno i processi interessati dalla decisione della Cassazione. Le risposte dai distretti di Corte di Appello sono arrivate ieri sera al dicastero di via Arenula.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati