Cammarata: "Debiti in forte calo per l'Amia"

Il sindaco di Palermo: "Il 2010 sarà l'anno della svolta definitiva per l'azienda che si sta risollevando grazie anche al lavoro dell'amministrazione comunale"

Palermo. “Guardo al 2010 come all’anno che segnerà la svolta definitiva per Amia: le cifre illustrate oggi dal presidente Lo Cicero e i risultati positivi, e forse in parte inaspettati, sulla prima giornata di raccolta differenziata offrono il quadro di una azienda capace di risorgere dalle proprie ceneri e pronta a fornire i servizi necessari alla città”.
Il sindaco di Palermo Diego Cammarata non nasconde la propria soddisfazione per il consuntivo 2009 di Amia, illustrato oggi, che mostra una riduzione delle perdite e dei debiti e dà conto di una azienda che è in grado di soddisfare regolarmente le sue obbligazioni.
“Lo Cicero - continua Cammarata - ha ipotizzato perfino la possibilità di chiudere il 2010 con un utile, dopo avere ridotto a zero le perdite nell’ultimo trimestre del 2009. In ogni caso, va rilevato positivamente che questi dati che non sono riferiti a proiezioni ma sono frutto di risultati consecutivi, confermano che l’Amia si lascia definitivamente alle spalle il passato, e lo fa anche grazie al sostegno offerto in questi mesi dall’amministrazione comunale . E’ stata fatta un’opera certosina di riduzione dei costi e di ottimizzazione del lavoro che ha ribaltato una situazione che aveva assunto nei mesi scorsi connotati gravi. Oggi i lavoratori possono guardare con ottimismo al futuro. I dati economici confermano il trend positivo dell’azienda, la sua aumentata capacità di riscuotere i crediti e di pagare i debiti ai fornitori e alle banche e di versare i tributi”.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati