Esami anti-droga all’Ars, lo hanno fatto solo nove deputati

Cascio: “Mi sarei aspettato un segnale ben diverso. Chi ricopre un segnale di responsabilità sociale dovrebbe dimostrare di operare nel pieno esercizio delle proprie facoltà”

Palermo. Soltanto nove dei novanta deputati dell’Assemblea regionale siciliana si sono sottoposti al test anti-droga. Nei due mesi a disposizione, a partire dallo scorso 25 novembre, dunque, soltanto un decimo dei parlamentari ha scelto questa strada. Ne dà notizia il Giornale di Sicilia in edicola oggi.
Deluso il presidente dell’Ars, Francesco Cascio: “Mi sarei aspettato un segnale ben diverso. Chi ricopre un segnale di responsabilità sociale dovrebbe dimostrare di operare nel pieno esercizio delle proprie facoltà”.
I deputati che si sono sottoposti al test sono lo stesso Cascio e poi: Vincenzo Vinciullo, Nino Bosco, Alberto Campagna e Salvino Caputo del Pdl; Giovanni Ardizzone e Fausto Fagone dell’Udc; Roberto De Benedictis del Pd.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati