Fiat, Montezemolo: "Per Termini scelte serie e durature"

Il presidente dell'azienda torinese indica la linea da seguire. "Prima di tutto - dice . sobbiamo pensare agli uomini, alle donne e alle loro famiglie. Con il Governo tutto ok"

Per il futuro di Termini Imerese, "la cosa più importante sono gli uomini e le donne che vi lavorano e le loro famiglie", ha detto il presidente della Fiat Luca Cordero di Montezemolo parlando al Tg1. "Ecco perché - ha aggiunto - vogliamo farci carico con i sindacati, il governo e la regione Sicilia di garantire loro un futuro occupazionale attraverso scelte serie e durature nel tempo per quando la Fiat non produrrà più"."Negli ultimi 5 anni - ha detto
ancora Montezemolo - la Fiat ha investito 25 miliardi di cui 16 in Italia quindi i due terzi, abbiamo tutte le intenzioni di proseguire in questo modo". "E abbiamo preso una decisione
coraggiosa e rischiosa - ha aggiunto - di trasferire a Pomigliano la produzione della Panda che, insieme alla Punto, è la vettura più importante". Il dialogo tra la Fiat e il governo
non si è "assolutamente" interrotto. Lo assicura il presidente del Lingotto Luca Cordero di Montezemolo intervistato dal Tg1. "Con il governo - afferma Montezemolo - il dialogo è buono, costruttivo, continuo. In particolare con il presidente Berlusconi ci siamo sentiti spesso in questo periodo, lo abbiamo sempre trovato attento e estremamente disponibile per problemi Fiat così come il ministro Scajola e tutto il governo".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati