Violentò la figlia di 9 anni, condannato e arrestato a Palermo

La vicenda risale a tre anni fa e fu denunciata dalla madrina della piccola. L’uomo dovrà scontare 12 anni

Palermo. Un muratore palermitano di 50 anni é stato condannato a 12 anni di carcere dai giudici della terza sezione del tribunale, presieduta da Vittorio Alcamo, per violenza sessuale. Secondo l'accusa avrebbe abusato della figlia di 9 anni. Nello stesso processo sono stati inflitti due anni di reclusione alla madre della piccola vittima. La donna, però, rispondeva del reato di maltrattamenti.
L'uomo, dopo la lettura del verdetto, su ordine del tribunale, che gli ha ripristinato la misura cautelare, è stato arrestato.
A denunciare gli abusi alla polizia, tre anni fa, fu la madrina della bimba. La donna raccontò di avere appreso la vicenda da una cartomante e di averla riferita all'imputato. L'uomo - secondo il racconto della familiare - avrebbe reagito con violenza. Insospettita, la zia della vittima, a quel punto si rivolse agli inquirenti.
La bambina, che soffre di gravi problemi psicologici, è ospite di una casa famiglia. Durante l'incidente probatorio confermò di essere stata vittima di violenze.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati