Sabatini: "Celustka come Kjaer? E' presto..."

"Impossibile al momento il paragone tra Celustka e Simon Kjaer. Andiamoci piano perchè il danese sarà uno dei migliori difensori del prossimo decennio". A dire ciò è stato il direttore sportivo del Palermo, Walter Sabatini, che ha voluto mettere un freno alle voci che parlano di un paragone tra il neo difensore ex Slavia Praga e Simon Kjaer. "Ondrej ci è stato segnalato da alcuni agenti Fifa. Si tratta di un terzino che, in prospettiva, può fare il vice Cassani". Ha detto il ds rosanero, a Tuttosport, parlando della campagna acquisti conclusasi lunedì sera. Sabatini in seguito commenta gli altri nuovi acquisti: giovani di buona prospettiva futura, che venivano seguiti anche da squadre di prestigio: "Afriyie Acquah, è un diciottenne e l’abbiamo già provato a lungo qualche mese fa e ora l’abbiamo tesserato. È un giocatore polivalente – ha proseguito -, sa fare tutto, ha personalità. Pergolizzi (allenatore della Primavera rosanero, che in questo momento è prima nel girone del torneo di Viareggio, ndr) lo proverà da mezz’ala o mediano, poi magari passerà a Delio Rossi per proseguire la sua crescita e per dare una mano al Palermo in caso di mancanza di qualche titolare. Acquah mi ricorda Essien del Chelsea, è ghanese come lui. Poi c’è Florin Radu, un rumeno anch’egli appena maggiorenne che in Italia ha già giocato nel Potenza ed era di proprietà del Chievo. Dopo questi tre stranieri abbiamo preso due italiani di belle speranze come Giovanni Cristofari, 17 anni, che è cresciuto nella Roma e piaceva a diversi club d’oltre manica. Infine Andrea Caroppo, ventenne, proveniente dal Brescia, in prestito con diritto di opzione sulla metà del cartellino".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati