Palermo, abbattuto il rudere di Mondello

Le ruspe del Comune hanno demolito la casupola di via Saline che era diventata un rifugio per i tossicodipendenti. Ora si attende la bonifica

Palermo. Era un rifugio per tossicodipendenti, ma ieri mattina il rudere di via Saline, a Mondello, borgata marinara di Palermo, è stato abbattuto. Le ruspe del Comune sono arrivate di mattina e in poche ore hanno demolito la casupola che si trova vicino a un parcheggio. L’immobile era stato espropriato dal Comune nel 2006. I residenti avevano più volte segnalato il degrado dell’area. Il Giornale di Sicilia aveva fatto partire una campagna sette giorni fa, chiedendo la bonifica del terreno. Maggiori dettagli sul quotidiano in edicola oggi.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati