Messina, intimidazione a un magistrato: 4 bossoli accanto all'auto

Vito Di Giorgio, magistrato della Dda di Messina, ha condotto, fra l'altro, le indagini che hanno portato al sequestro dei beni per 500 mila euro al presunto boss Pietro Nicola Mazzagatti.

Intimidazione nei confronti del sostituto procuratore Vito Di Giorgio, magistrato della Dda di Messina che ha condotto, fra l'altro, le indagini che hanno portato al sequestro dei beni per un valore complessivo di 500 mila euro al presunto boss Pietro Nicola Mazzagatti, di 49 anni. Sotto la casa del magistrato sulla Panoramica vicino alla sua auto sono stati trovati 4 bossoli di una pistola calibro 6,35. A Di Giorgio è stato assegnato momentaneamente un servizio di sicurezza. Il magistrato ha svolto indagini su reati contro la pubblica amministrazione e nella lotta alla mafia.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati