Targhe alterne a Palermo, ecco le deroghe

Circolazione libera sulla circonvallazione e in via Crispi. Niente limiti per auto a gpl, elettriche ed ecologiche. Multe di 78 euro

Palermo. A Palermo arrivano le targhe alterne e già si studia un’ordinanza per stabilire le deroghe. Oltre ai veicoli con omologazione antismog Euro 4 o superiore, in deroga al provvedimento che prevede le limitazioni al traffico in tutta la città (ad esclusione di viale Regione siciliana e via Francesco Crispi) da fine febbraio, potranno circolare anche autoveicoli alimentati a metano, gpl, ibridi o elettrici. Potranno circolare anche le vetture con disabile a bordo,titolare di originale contrassegno, che dovrà essere regolarmente esposto. «Le deroghe ricalcheranno quelle del provvedimento precedente sulle targhe alterne», spiega il comandante dei vigili urbani di Palermo, Serafino Di Peri.
Si partirà a fine febbraio, dunque, seguendo le direttive della precedente ordinanza, e anche questa volta chi sarà beccato a muoversi con un’automobile non a norma, dovrà pagare una multa di 78 euro, come conferma Di Peri.
Ieri intanto in un vertice sono state stabilite alcune novità che riguardano la segnaletica, che dovrà essere sistemata in tutta la città. Un incontro al quale hanno partecipato il vicesindaco, Francesco Scoma, l’assessore all’Ambiente, Mario Parlavecchio e il comandante della polizia municipale, Serafino Di Peri. L’elemento di novità di. E proprio in attesa della definizione del provvedimento che il provvedimento non entrerà in vigore prima di venti giorni. «È necessario che tutta la segnaletica sia piazzata nel modo giusto anche per informare chi arriva dalla provincia», ha affermato Serafino Di Peri.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati