Immigrazione clandestina, sgominata un'organizzazione in Calabria

Arrestate dalla polizia 67 persone con l'accusa di favorire l'arrivo in Italia di extracomunitari irregolari. Il blitz partito da Reggio ha coinvolto anche Milano, Brescia, Crema, Macerata, Siena, Piacenza, Potenza e Avellino

Reggio Calabria. Operazione della polizia contro una organizzazione criminale dedita al favoreggiamento e alla gestione della immigrazione clandestina. Sono 67 le ordinanze di custodia cautelare emesse. L'operazione, denominata 'Leone', è condotta dalla squadra mobile di Reggio Calabria e dal Servizio centrale operativo (Sco).
Gli arresti eseguiti a Reggio Calabria, Milano, Brescia, Crema, Macerata, Siena, Piacenza, Potenza e Avellino. L'inchiesta della direzione distrettuale antimafia di Reggio Calabria che ha portato all'operazione era stata avviata mesi fà, e non ha nulla a che vedere con i recenti fatti di Rosarno in cui sono rimasti coinvolti immigrati africani.
Il reato di favoreggiamento dell'immigrazione clandestina contestato alle persone coinvolte nell'operazione è aggravato dalle modalità mafiose. Gli immigrati di cui l'organizzazione avrebbe favorito l'arrivo in Italia sono di nazionalità indiana e pakistana.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati