Mafia, familiari vittime: equiparazione ai caduti terrorismo

Palermo. "Siamo stanchi di aspettare un'equiparazione con i familiari delle vittime del terrorismo che avrebbe dovuto essere messa in atto già molto tempo addietro". Lo afferma il presidente dell'Associazione nazionale familiari vittime di mafia, Sonia Alfano. "Ricordo al ministro Maroni - aggiunge - che nel novembre del 2007, incatenati ai cancelli della prefettura di Palermo, c'erano i familiari delle vittime di mafia, ad aspettare non la solidarietà istituzionale, bensì delle risposte chiare e definitive sull'equiparazione tra vittime di mafia e del dovere e vittime del terrorismo. Non è più tempo di aspettare, e chiediamo al ministro Maroni di riceverci entro un mese, altrimenti saremo costretti a tornare alle nostre consuete proteste".  

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati