Palermo, il giardino della Zisa tra scritte sui muri e vasche senz'acqua

Protestano i residenti della zona e il Comune annuncia interventi

Palermo. Osceni messagi d'amore scritti con lo spray sulle pareti, vasche senz'acqua, vandali spesso all'opera. La vittima è un gioiello della Palermo di una volta, iln giardino della Zisa, così come si legge in un articolo pubblicato sul quotidiano oggi in edicola. E lì ieri ha fatto tappa il camper del Giornale di Sicilia. Lo scenario è sconsolante: ovunque  disegni e messaggi, spesso vandali in azione. I teppisti prendono di mira tutto ciò che incontrano, vetri, porte, inferriate. Almeno il verde è in buone condizioni, curato dagli uomini della Gesip. E non mancano le proteste dei residenti, i quali lanciano l'allarme anche per la presenza di tossicodipendenti nella strada che costeggia il giardino. Lì, tra òe carcasse d'auto si accumulano anche le siringhe. Il Comune intanto annuncia un intervento. Settemila euro per il recupero.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati