Mafia, sequestrato un maneggio nel Catanese

Nel mirino della Guardia di finanza beni di presunti prestanome del boss Assinnata, ritenuto capomafia della zona di Paternò e Bronte

Catania. Il "Ranch Rita" con relativo maneggio di cavalli e un'auto sono stati sequestrati a Paternò, in provincia di Catania, dalla Guardia di finanza a presunti prestanome del boss Domenico Filippo Assinnata, 58 anni, indicato dagli inquirenti come capomafia nella zona di Paternò e Bronte. Assinnata, noto negli ambienti della mala etnea come "Mimmu u' catanisi", era stato per ultimo arrestato due anni fa nell'ambito dell'operazione "Padrini" ed è ancora detenuto con l'accusa di associazione mafiosa. Proprio in occasione del blitz del 2008, il "Ranch Rita" era stato sequestrato agli Assinnata ma subito dissequestrato. Ora, il nuovo provvedimento.
I beni sequestrati hanno un valore di 400 mila euro.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati