Le palazzine crollate a Calatafimi, nessun ferito

Vigili del fuoco e carabinieri hanno scavato per ore. Gli edifici erano disabitati

Calatafimi. Le due palazzine si sono accortacciate su se stesse, ma per fortuna erano disabitate e nessuno è rimasto tra le macerie, così come invece è successo a Favara poco più di una settimana fa. La tragedia è stata solo sfiorata ieri a Calatafimi Segesta, comune in provincia di Trapani: due edifici vecchi e fatiscenti sono crollati in una stada del centro, vicino al municipio. Nessun ferito, hanno appurato i vigili del fuoco e i carabinieri che per ore hanno scavato tra le macerie per accertarsi che non vi fossero persone coinvolte
Le due palazzine di via Li Bassi erano disabitate e non ospitavano nemmeno vagabondi o senza fissa dimora. La causa del crollo è ancora da verificare, anche se si pensa sia stato provocato dalle infiltrazionid'acqua dovute alle piogge degli ultimi giorni.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati