Chiusa per un guasto la discarica di Partinico

L'impianto riceve i rifiuti di dodici Comuni del Palermitano. Possibili intoppi nella raccolta. Serviranno 10 giorni per riaprirla

Palermo. Ha chiuso nuovamente i battenti la discarica di contrada Baronia Provenzano di Partinico, in provincia di Palermo. L'impianto riceve i rifiuti dei dodici Comuni del comprensorio. La decisione del presidente dell'Ato rifiuti Palermo 1, Giacomo Palazzolo, di chiudere la discarica dipende da un guasto al trituratore provocata dall'introduzione nel macchinario di materiale ferroso.
"Serviranno almeno dieci giorni - spiega Palazzolo - per riparare il guasto e riaprire la discarica. L'Ato non può prendersi la responsabilità di fare scaricare i rifiuti senza che vengano pre-trattati". Solo un'ordinanza congiunta del sindaco di Partinico, Salvo Lo Biundo e del presidente della Provincia di Palermo, Giovanni Avanti, potrà consentire la riapertura della discarica. "Questo guasto - spiega Lo Biundo -  é stato causato dallo scarico di materiali speciali, non provenienti dalle abitazioni civili, e illecitamente depositati  all'interno dei cassonetti".
Ieri pomeriggio, nella sede di Cinisi della Servizi comunali integrati, si è tenuta l'assemblea dei sindaci dell'Ato Palermo 1, per parlare delle inadempienze economiche di alcuni Comuni  per lo svolgimento del servizio di raccolta dei rifiuti. A causa  di questi ritardi alcuni operatori ecologici non hanno ancora  percepito lo stipendio del mese corrente. Altro problema discusso nel corso della riunione è la richiesta di 28 milioni di euro di crediti presentata dall'Amia ai Comuni dell'Ato.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati