Timbrava il cartellino e tornava a casa: arrestato dipendente comunale nel Catanese

Un impiegato del Comune di Adrano (Catania), S.S., è stato arrestato dalla polizia per truffa aggravata e falso ideologico ai danni dell'amministrazione al termine di indagini che hanno accertato che l'uomo, dopo aver timbrato il cartellino delle presenze, rientrava in casa o andava a fare la spesa o girovagava per il paese invece di recarsi sul posto di lavoro. Le indagini sulle abitudini dell'uomo, assunto 20 anni fa, si sono protratte per 20 giorni e sono consistite in pedinamenti e riprese video.
L'uomo, al momento dell'arresto, avvenuto nella sua abitazione, si è mostrato sorpreso e stupito. Si è giustificato dicendo di essere in procinto di andare in ferie e
lamentandosi di non aver ancora ricevuto i buoni pasto che gli spettavano. S.S. è stato rinchiuso nel carcere di piazza Lanza.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati