Favara, l'allarme del sindaco: "Case pericolanti ma non abbiamo fondi"

Russello ha scritto una lettera alle quattro più alte cariche dello Stato, chiedendo aiuti: "Così non posso gestire l'emergenza"

Favara. Il sindaco di Favara, Domenico Russello, ha scritto una lettera alle quattro più alte cariche dello Stato, invocando aiuto per la mancanza di denaro. "Le casse del comune - sottolinea Russello - sono vuote. Non posso gestire l'emergenza. Abbiamo appurato in questi giorni che ci sono diversi immobili pericolanti che andrebbero abbattuti, ma senza soldi non possiamo procedere a demolizioni né garantire l'alloggio alle famiglie sgomberate e da sgomberare".
Intanto, l'arciprete di Favara don Mimmo Zambito, in una lettera privata esprime solidarietà a Russello, additato dalla cittadinanza come "un assassino". "Prego per te – scrive Zambito -. Noi amiamo Favara di un amore viscerale. Una città la cui immagine è stata massacrata con superficialità".  Solidarietà al sindaco è stata espressa anche dal presidente del consiglio comunale Luca Gargano. "Renderemo giustizia alle memorie di Marianna e Chiara Bellavia, le bambine morte nel crollo della casa, solo se tutti assieme ci sforzeremo di operare".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati