Montezemolo: "A Termini impossibile andare oltre il 2011"

Il presidente della Fiat: "Siamo pronti al dialogo col governo e con le parti sociali"

Fiorano. Il presidente della Fiat Luca di Montezemolo, a margine della presentazione della Ferrari F10, ha detto che per Termini Imerese "le condizioni di svantaggio competitivo dell'impianto e la non economicità industriale rendono impossibile proseguire la produzione oltre il 2011", ma "portare a Pomigliano una vettura di grandi volumi e per noi fondamentale come la Panda, core business di Fiat Auto, è una decisione molto impegnativa e coraggiosa, che dimostra che la Fiat ha a cuore lo sviluppo industriale del paese". "E' chiaro che tutti i nodi vanno affrontati in un clima di dialogo e confronto con le parti sociali e il Governo, che ha dimostrato in questi mesi una grande attenzione alla filiera dell'auto".
E' la risposta di Luca di Montezemolo, presidente della Fiat, alle critiche arrivate ieri da ministri e sindacati dopo l'annuncio della cassa integrazione. "Da parte della Fiat, lo abbiamo già detto più volte ma mi piace ripeterlo, c'é la massima disponibilità", ha proseguito Montezemolo secondo cui, la posizione del Lingotto "é sempre stata chiara, sia sul progetto industriale per l'Italia, che l'amministratore delegato ha illustrato a dicembre al tavolo governativo, sia sul ricorso alla cassa integrazione".
Secondo Montezemolo, a proposito delle "pratiche tecniche, avviate due giorni fa, per chiedere il ricorso alla cassa integrazione nell'ultima settimana di febbraio e nella prima di marzo", esse "sono la diretta conseguenza del crollo degli ordini che stiamo registrando in questo mese, addirittura peggiore rispetto a gennaio 2009, quando il mercato toccò il punto più basso".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati