Tutti pazzi per "La Bella e la Bestia"

Il musical, al Teatro Nazionale di Milano, fa il pieno di spettatori e conquista il pubblico di ogni fascia d'eta

Milano. Oltre 150 mila i biglietti venduti in soli tre mesi e più di 100 mila presenze: questi i dati per il colossale musical che in Italia ha decisamente sbancato. "La Bella e la Bestia", produzione Stage Entertainment, ha infatti conquistato grandi e piccoli con le sue musiche, i suoi innumerevoli cambi scena, le luci, i cantanti e i ballerini d’eccezione, gli abiti favolosi: per la prima volta nel nostro Paese, il vero musical di Broadway.
"La Bella e la Bestia" è la combinazione perfetta tra storia d’amore e commedia, in cui l’archetipo del vero amore, quello della Bella per la Bestia si fonde con la magia, la musica e l’allegria. Le musiche sono di Alan Menken, vincitore di otto premi Oscar, ed eseguite dal vivo dall’orchestra. Il talento nel canto, nel ballo e nella recitazione degli artisti italiani, gli incredibili costumi e gli spettacolari cambi scena fanno del musical una delle esperienze più emozionanti che si possano vivere a teatro. Così, al Teatro Nazionale di Milano, dal 2 ottobre è un continuo “tutto esaurito”, tant'è che non è ancora stata resa nota la data di fine spettacolo. Il costo della produzione è stimata in 5 milioni di euro. Nel cast, Arianna e Michel Altieri, nei panni della Bella e della Bestia, e tra gli altri, Emiliano Geppetti (Lumière), Andrea Croci (Gaston).
"A tre mesi dall'avvio del progetto 'La Bella e la Bestia' - commenta Barbara Salabè - Stage Entertainment è molto felice e orgogliosa che Milano abbia risposto con entusiasmo al punto da poter considerare il musical uno straordinario successo. Abbiamo raggiunto un pubblico trasversale e penso sia stato fatto un passo in avanti rispetto alla sfida che ci siamo posti e cioè portare a teatro persone che non ci sono mai state ed avvicinarci sempre di più ad un open end show".
"Il grande successo registrato da 'La Bella e la Bestia' - ha commentato l'assessore agli Eventi del Comune di Milano, Giovanni Terzi, che patrocina il musical – dimostra quanto si abbia voglia di sognare. Con questo spettacolo possono farlo tutti, grandi e piccini".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati