Pirati della strada, 91 morti e 592 feriti nel 2009

Forlì. Sono 482 gli episodi di pirateria stradale raccolti dall'Osservatorio il Centauro-Asaps nel 2009: 91 le vittime, 592 i feriti. Il 75,5% degli autori è stato smascherato, il 24,5% è rimasto ignoto. Nel nuovo anno, alla data di ieri, l'Osservatorio - che prende in considerazione solo gli atti di pirateria più grave, quelli che 'bucano' la cronaca o che i 700 referenti dell'Asaps sul territorio selezionano sulla scorta di precisi standard di riferimento - ha già registrato 38 episodi, con 11 morti e 42 feriti.
Continuano a migliorare le tecniche investigative, rileva l'Associazione amici della Polstrada, ma crescono anche la sensibilità e la capacità degli inquirenti, che non tralasciano più alcun particolare. Su 482 inchieste, 364 hanno portato a identificare il responsabile, arrestato in 173 occasioni (47,5% delle individuazioni) e denunciato a piede libero in altre 191 (52,5%). Su questi eventi pesa l'ombra di alcol e droghe: in 134 casi (36,8%) ne è stata accertata la presenza, ma è un dato "che deve essere accolto con eccessivo difetto".
Il 25% dei pirati identificati è forestiero, 91 conducenti su 364, mentre gli stranieri vittime di pirati sono infatti 66, il 13,7% del totale di morti e feriti. Il 59,8% degli atti di pirateria - 288 contro 194 - avviene di giorno. Gli episodi osservati sono stati 482, ben 159 in più rispetto ai 323 del 2008.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati