Caltanissetta, insegnante a giudizio per falso

Denunciata da due allieve una professoressa di Storia e filosofia del liceo classico "Ruggero Settimo". Accusata di irregolarità nei voti sul registro

Caltanissetta. Il gup Marcello Testaquatra ha rinviato a giudizio per falso in atto pubblico un'insegnante di Storia e filosofia del liceo classico "Ruggero Settimo" di Caltanissetta, Angela Baiomazzola, 53 anni. Il procedimento parte dalla denuncia di due ex studentesse del liceo classico di Caltanissetta, Irene Filipazzo e Vera Iannello, su alcune presunte irregolarità commesse a loro danno nell'anno scolastico 2004-2005.
Secondo la denuncia l'insegnante avrebbe segnato sul proprio registro un impreparato a Irene Filippazzo in un giorno in cui l'alunna risultava assente. Inoltre, sempre secondo la tesi accusatoria, la professoressa avrebbe modificato alcune valutazioni riguardanti Vera Iannello. Si tratterebbe di un "7", poi diventato "6" e di un "6" diventato "6-". In altre due occasioni, secondo l'accusa, la docente avrebbe assegnato un "2" a Vera Iannello senza che però quest'ultima fosse mai stata interrogata. Accuse che la docente ha sempre respinto, sostenendo la sua buona fede. Ma le due studentesse affermano di essere state danneggiate dalla loro insegnante, alla quale non sarebbero andate a genio; motivo per il quale entrambe si sono costituite parte civile assieme ai loro genitori.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati