Cinquanta case e 14 auto, maxi confisca a un imprenditore calabrese

Catanzaro. Un'azienda per la costruzione, la vendita e l'affitto di fabbricati, un bar, un impianto di distribuzione carburanti, una villa con piscina, 50 immobili, cinque terreni, 14 auto e 28 conti bancari e postali: sono questi i beni confiscati oggi dalla Dia di Catanzaro a Vincenzo Perri, di 35 anni, di Lamezia Terme.
Perri è attualmente sottoposto alla misura dell'obbligo di dimora nel comune di residenza perché indagato nell'ambito dell'operazione "Rainbow", che ha colpito un'organizzata dedita all'estorsione e all'usura. Inoltre è sottoposto alla sorveglianza speciale di ps.
Le indagini patrimoniali condotte dalla Dia su Perri, che hanno riguardato il periodo tra il 1993 ed il 2008, hanno evidenziato la sproporzione tra il reddito dichiarato e le attività economiche espletate. Complessivamente, dallo scorso anno, i beni confiscati o sequestrati sinora ammontano a circa 35 milioni di euro, compreso quello di oggi.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati