In Europa il 95% delle mail sono spam

Numeri del rapporto annuale dell'Enisa, l'ente continentale per la sicurezza delle reti informatiche. Analizzati i dati di 92 internet provider

Roma. Il 95% delle mail in circolazione in Europa viene classificato come spam, e non entra nelle caselle postali. Lo ha rivelato il rapporto annuale della European Network and Information Security Agency (Enisa), che registra un lieve peggioramento della percentuale, che lo scorso anno era del 94%.L'agenzia europea sulla sicurezza informatica ha esaminato i dati di 92 internet provider di diversa grandezza in tutti i paesi europei, che gestiscono 80 milioni di caselle postali. Lo studio era mirato a capire quante risorse vengono impiegate contro le mail spazzatura: il risultato è stato che un terzo dei provider più grandi spende più di un milione di euro l'anno, mentre tra i più piccoli solo il 25% ha un budget per questi problemi che supera i diecimila euro. “Secondo i dati la lotta allo spam ha raggiunto un buon livello in Europa - si legge nel rapporto - i provider dovrebbero però essere più attivi nell'identificazione degli indirizzi da cui provengono le mail spazzatura per poter adottare le misure più appropriate”.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati