Palermo, sessanta delibere sotto esame all’ospedale Civico

Il nuovo manager Dario Allegra contesta gli atti del suo predecessore. Nel mirino appalti e proroghe per i primari

Palermo. Sotto esame sessanta delle ultime delibere e degli ultimi contratti firmati dall’ex manager Francesco Licata di Baucina. All’ospedale Civico sono il nuovo dirigente Dario Allegra contesta gli atti del suo predecessore, nel mirino appalti e proroghe per i primari e anche cinque nuovi capi reparto e alcune gare per le forniture sanitarie. I maggiori sospetti ricadono sulla inopportunità delle nomine di cinque primari e sul badget, predisposto ed assegnato all’ospedale per formularne i contratti: più di 3 milioni e 446 mila euro, più del tetto massimo previsto dal decreto. Nel mirino anche le proroghe che l’ex dirigente ha firmato a 7 primari ed i contratti a tempo indeterminato fatti a dieci infermieri. Francesco Licata di Baucina tiene a sottolineare che tutto è in regola e ogni atto è stato autorizzato dall’assessorato alla Sanità. Maggiori dettagli sul Giornale di Sicilia oggi in edicola.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati