Zamparini bacchetta i tifosi: "Pochi allo stadio"

Palermo. “Il Palermo e la gente di questa splendida città non possono pretendere investimenti che vanno oltre alla portata della realtà della piazza”. Il presidente del Palermo, Maurizio Zamparini, oggi in visita alla squadra al Tenente Onorato di Boccadifalco, parla delle possibilità economiche della società e bacchetta i tifosi, facendo un paragone con il Napoli: “Al San Paolo vanno sempre 50 mila spettatori, a Palermo 20 mila, è ovvio che i tifosi rosanero non possono pretendere che la nostra squadra faccia gli stessi acquisti del Napoli. I tifosi del Palermo devono essere contenti della dimensione che la squadra ha. I tifosi soffrono le cessioni dei grandi calciatori? La gente di Palermo deve capire che ci sono delle situazioni impossibili. Se l’anno prossimo il Chelsea offre, ad esempio, un ingaggio di tre-quattro volte superiore a Cavani, rispetto a quello che offre il Palermo, il giocatore può optare per una cessione immediata, o dice alla società che andrà via alla scadenza del contratto”.
Passando al match contro la Fiorentina il numero uno di viale del Fante dichiara che le due società sono simili e che la partita non è decisiva ai fini della classifica finale: “Tutte le partite sono normali e importanti allo stesso tempo. A mio avviso si affrontano due squadre che si equivalgono, può essere un match indicativo, ma non decisivo. Possono avere un leggero vantaggio solo perché hanno lo stesso allenatore da tanto tempo, ma io farò lo stesso con Rossi in modo tale da renderlo un pilastro per il Palermo”. Il patron rosanero successivamente si concentra sul mercato e sui rinnovi: “Simplicio? Lui è un nostro calciatore e sino a giugno. Bresciano? A breve potrebbe arrivare la firma. Se in questo momento il Palermo acquistasse un calciatore molto forte – tende a sottolineare -, magari in attacco, potremmo destabilizzare lo spogliatoio. E’ un rischio. Già abbiamo un campione, si tratta di Pastore, aspettiamo qualche altro anno e diventerà uno dei tre giocatori più forti al mondo. Comunque la prossima settimana chiuderemo quattro-cinque trattative  per dei giovani molto promettenti”.
Zamparini parla anche dei suoi ultimi progetti riguardanti la realizzazione di un nuovo stadio e di un centro sportivo: “Lo stadio? Purtroppo ci sono degli ostacoli burocratici. Centro sportivo? Ho parlato col tecnico e preferiremmo una zona ricca di verde alle porte di Palermo. Ringrazio il sindaco di Corleone per l’invito a costruire il nostro centro lì, ma si tratterebbe di un sito troppo distante dalla città”.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati